Homepage

Roberto Baggio

Roberto Baggio (Caldogno, 18 febbraio 1967) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

 

Considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio mondiale, occupa la 16 posizione (primo italiano) nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer, ed è stato inserito da Pelé nel FIFA 100, la lista dei 125 più grandi calciatori viventi divulgata il 4 marzo 2004.

 

Pur non avendo mai vinto la classifica dei marcatori, è il sesto realizzatore di sempre del campionato di Serie A con 205 gol, preceduto da Piola, Totti, Nordahl, Meazza e Altafini.

 

In Nazionale conta 56 presenze e 27 gol, che lo collocano al quarto posto tra i realizzatori in maglia azzurra, a pari merito con Alessandro Del Piero. È l'unico calciatore italiano ad aver segnato in tre diverse edizioni dei Campionati del mondo (1990, 1994 e 1998). È stato vicecampione del Mondo nel 1994 e ha raggiunto il terzo posto ai Mondiali nel 1990.

 

Nel 2002 è stato inserito nel FIFA World Cup Dream Team, selezione formata dai migliori undici giocatori della storia dei Mondiali.

 

A livello individuale, ha conseguito numerosi riconoscimenti, aggiudicandosi tra l'altro il Pallone d'oro 1993 (uno dei 5 italiani ad essere stato premiato con il Pallone d'oro assieme a Omar Sívori, Gianni Rivera, Paolo Rossi e Fabio Cannavaro), anno in cui è stato eletto anche FIFA World Player da una giuria composta dai commissari tecnici e dai capitani delle Nazionali di tutti i continenti.

 

È uno dei 6 calciatori (gli altri sono Giovanni Ferrari, Riccardo Toros, Eraldo Mancin, Alessandro Orlando e Andrea Pirlo) ad aver vinto due scudetti consecutivi con due differenti squadre in Italia.

Andrea Pirlo

Andrea Pirlo (Brescia, 19 maggio 1979) è un calciatore italiano, centrocampista della Juventus e della Nazionale italiana. È stato Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006 e vice-campione d'Europa agli Europei 2012

 

Dotato di grande tecnica e di una visione totale del campo, è uno dei più forti registi in attività. È in grado di effettuare con entrambi i piedi dei passaggi sia lunghi che corti di una precisione millimetrica, posando la palla sui piedi del compagno. È molto abile nelle verticalizzazioni e nei calci piazzati, che si tratti di rigori o di punizioni. Difatti, pur non essendo dotato di grande velocità, giunge spesso al gol per la precisione dei suoi calci da fermo e per l'ottimo tiro dalla distanza. Abbina inoltre queste sue qualità a un ottimo dribbling, che nasce principalmente da finte di corpo che gli consentono di liberarsi dell'avversario.

 

Nel 2005 ha aggiunto al suo bagaglio tecnico anche una nuova modalità di calciare le punizioni, l'ascensore (come l'hanno ribattezzato i suoi compagni di squadra), ispirandosi a Juninho Pernambucano: a differenza del brasiliano, però, il pallone non viene colpito con le sole tre dita centrali del piede ma di collo, riuscendo comunque a sollevarlo e poi farlo scendere rapidamente.

Gianluigi Buffon

Gianluigi Buffon è un calciatore italiano, portiere della Juventus e della Nazionale italiana, di cui è capitano.

Nel 2004 è stato inserito nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della federazione. Gli piace giocare giochi footbal.

Campione del mondo con la Nazionale nel 2006, nello stesso anno è stato premiato dalla FIFA come miglior portiere del campionato mondiale[1] e si è classificato secondo nella classifica del Pallone d'oro, dopo il connazionale Fabio Cannavaro.

Alessandro Nesta

Alessandro Nesta (Roma, 19 marzo 1976) è un calciatore italiano, difensore del Milan. Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006. Nel marzo 2004 è stato inserito nella FIFA 100, una lista dei 125 miglior giocatori viventi, stilata dalla FIFA e da Pelé in occasione del centenario della federazione.

Ha iniziato la carriera nelle giovanili della Lazio nel 1985 giocando in vari ruoli, compreso attaccante e centrocampista prima di collocarsi nel suo ruolo di difensore. Nel 1993 è stato inserito in prima squadra e l'allenatore Dino Zoff lo ha fatto esordire in Serie A il 13 marzo 1994 in Udinese-Lazio (2-2), partita nella quale è subentrato a Pierluigi Casiraghi al 78º minuto di gioco.
Nel Milan ha formato una delle migliori difese insieme a campioni del calibro di Paolo Maldini, Alessandro Costacurta, Cafu e Jaap Stam, appena arrivato ha vinto la Champions League 2002-2003 in finale contro la Juventus a Manchester, realizzando uno dei tre gol ai rigori, e la Coppa Italia 2002-2003 contro la Roma.

Francesco Totti

Francesco Totti (Roma, 27 settembre 1976) è un calciatore italiano, attaccante della Roma. Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006.

Nel corso della sua carriera ha sempre militato nella Roma, squadra della quale è anche capitano. Per la squadra romana è il miglior realizzatore di tutti i tempi e il calciatore con più presenze nell'intera storia giallorossa, sia per quanto riguarda il campionato sia per le coppe europee.

È attualmente al quinto posto della classifica dei marcatori della Serie A e primo tra i giocatori in attività. Il 21 gennaio 2012, superando il record di Gunnar Nordahl di 211 gol, diventa il giocatore che ha segnato di più in Serie A con una sola maglia.

Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della federazione.

La Storia siamo noi di Rai Edu ha dedicato a Totti una puntata speciale intitolata "Tutto Totti". Nel 2006 ha partecipato, assieme alla moglie Ilary Blasi, al doppiaggio italiano di un episodio della serie televisiva I Simpson dal titolo Marge e Homer fanno un gioco di coppia

Salvatore Sirigu

Salvatore Sirigu (Nuoro, 12 gennaio 1987) è un calciatore italiano, portiere del Paris Saint-Germain e della Nazionale italiana.

Quando giocava nella Primavera del Palermo era stato soprannominato Walterino, in onore di Walter Zenga, dallo staff tecnico dell'allora allenatore Francesco Guidolin, nomignolo che gli è rimasto anche nel prosieguo della carriera

Affidabile, con buoni riflessi, freddo e sicuro tra i pali, può essere considerato come uno dei portieri più promettenti del calcio italiano.

Iniziò la carriera giovanile come attaccante, ma non riusciva a tenere i ritmi dei compagni di squadra a causa di un leggero asma. Per questo motivo il suo allenatore dell'epoca, viste anche le grosse mani che il giovane possedeva, lo schierò tra i pali, facendolo diventare portiere.

 

Ecco un link al mio profilo! Spero che vi piaccia.